Alla scoperta della Calabria, del suo territorio, delle sue risorse e di tutto ciò che di meraviglioso ha da offrire

Le montagne calabresi

Le numerose e celeberrime località balneari calabresi possono indurre a pensare ad una regione spiccatamente marina con un territorio dell’entroterra privo di interesse. Si tende a considerarla come meta di un turismo esclusivamente balneare concentrato nel periodo della bella stagione.

In realtà, la Calabria è una delle regioni più montuose d’Italia con l’Appennino che si distende dai confini con la Basilicata fino all’estremità meridionale. In provincia di Cosenza, nel massiccio del Pollino, troviamo Il Serra Dolcedorme, la cima più alta dell’arco appenninico meridionale.

Una caratteristica delle montagne calabresi è la contiguità con il mare, le vette dei monti distano pochi chilometri dallo Jonio e dal Tirreno ed offrono dei panorami unici. A testimonianza di tutto ciò, il paesino di Grisolia, in provincia di Cosenza, che si affaccia sul mar Tirreno ma con un territorio che raggiunge in pochi chilometri la quota di 1910 metri del Monte La Mula, facente parte del Parco Nazionale del Pollino.  

Scendendo da nord a sud, dal confine settentrionale troviamo: il massiccio del Pollino, un po’ più a sud il Massiccio dell'Orsomarso denominato anche Dorsale del Pellegrino, la Catena Costiera denominata anche Appennino Paolano, la Sila, le Serre e l’Aspromonte.

Letto 238 volte

Free Joomla! template by Age Themes